storia del 33° batt. gu. elt Falzarego

Indietro

qui puoi trovare notizie sul battaglione ( adesso reggimento ) dove ho prestato il servizio militare:

 

33 ° btg. Gu. Elt. FALZAREGO Mostreggiature e fregio del reggimento

( col cuore e col l'ingegno )

ad oggi l'unica unità dell' Esercito Italiano con compiti di ricerca,disturbo radio e guerra elettronica

 

http://www.esercito.difesa.it/root/unita2_Sez/unita_tra_33_IEW_sto.asp 

un po di storia:

  1. _-1958  creazione del distaccamento intercettazione e radiogonometria (Arzene) X btg trasmissioni
  2. _1961 passa alle dipendenze del XXXII btg trasmissioni
  3. _1962 trasferito a Latisana
  4. 01-09-1964 creazione della compagnia mista del XXXII btg trasmissioni
  5. 19-12-1969 trasferimento  a Conegliano
  6. 01-09-1970 la compagnia mista guerra elettronica, passa alle dipendenze del V comiliter
  7. 05-02-1975  istituzione del XXXIII btg guerra elettronica
  8. 01-11-1975 perde il numero romano ed acquisisce la numerazione araba e diventa il  33 btg guerra elettronica Falzarego
  9. settembre 78 il sottoscritto arriva a Conegliano presso la caserma San Marco, sede del battaglione, dopo un mese di car ( dal 17/5/78 al 18/6/78) presso l' 89° rgt fanteria "Col di Lana" di stanza alla caserma "Cascino" di Salerno, ed un periodo istruttivo alla scuola trasmissioni di San Giorgio a Cremano (Na) ( 6° cp "La Leonessa" corso marconisti, non completato causa una rottura al malleolo e conseguente ricovero all' ospedale militare di Torino); al 33° Falzarego vengo inquadrato nella 2 cp mista ( era composta da 3 pl di trasmissioni  ed una sezione d' artiglieria con compiti di rilevazione antimissilistica) 3° pl 3° sq uhf, nel nov. 1978 vengo nominato caporale ed in seguito caporal maggiore
  10.  
  11. 10-03-1979 con cerimonia ufficiale alla presenza del compianto colonello Canova, comandante del battaglione, e dei comandanti di compagnia, Ten. Luisotto per la 1° cp ( verrà sostituito da li a breve dal ten Giangravè che lascerà  il vice comando della 2 cp ) e del cap. D'Oronzo comandante la 2° cp, il 33 btg gu.elt Falzarego lancerà in aria il basco grigioverde per prendere il basco nero del 5° corpo d' armata di Vittorio Veneto, entro poco tempo la 1° cp verrà trasferita a Bassano ed a Conegliano resteranno il comando, il plotone comando e la 2° compagnia
  12. 05/79 congedo
  13.  
  14. 29-06-1985  dopo l' ultimo ammaina bandiera nella caserma San Marco di Conegliano  il battaglione lascia la cittadina veneta; il comando e plotone comando vanno a Sacile con la 2^ compagnia, la 1^ compagnia resta a Bassano
  15. 22-05-1991 comando e pl cdo a Sacile, la 1 cp  a Bassano, la  2 cp arriva a Treviso
  16. 16-09-1991 il comando con il plotone comando raggiungono la 2^ cp a Treviso, la 1^ cp resta a Bassano
  17. 15-11-1991 la 1^ cp raggiunge il comando e  la 2 cp . tutto il battaglione è a Treviso
  18. 01-01-1996 passa alle dipendenze del CIDE
  19. 01-01-1998 passa alle dipendenze del dip informazioni e guerra elettronica
  20. 25-08-1998 passa alle dipendenze del cdo c4-iew
  21. 01-11-1998 prende la denominazione di 33 btg iew Falzarego
  22. 28-10-2002 diventa reggimento 33 rgt ew Falzarego
  23. 01-09-2004 passa alle dipendenze della b rista-ew ccsl, btg ew Falzarego (1-2-3-4 cp guerra elettronica)

28 aprile 2007

33° REGGIMENTO EW cittadino onorario di Conegliano

A Conegliano sabato 28 aprile 2007 i Trasmettitori del 33° Reggimento EW (Electronic Warfare), in rientro dai teatri operativi di Bosnia, Kosovo, Iraq e Afghanistan, hanno ricevuto la cittadinanza onoraria di Conegliano.
L'iniziativa ha fatto seguito alla decisione del Consiglio Comunale della città, assunta all’unanimità in data 26 luglio 2005, di concede la cittadinanza onoraria al 33° Reggimento EW, considerato anche il fatto che il Battaglione Falzarego è stato l'ultimo inquilino della Caserma San Marco di viale Spellanzon.
L'ultimo commosso ammainabandiera alla "San Marco" era avvenuto il 29 giugno 1985.
Una presenza quella del 33° Reggimento EW, che l’allora Sindaco Giubilato nel suo intervento non mancò di elogiare.
Il 33° reggimento EW trae le sue origini dalla Compagnia Intercettazione e Radiogoniometria costituita nel 1956 nell’ambito del X Battaglione Trasmissioni in Roma. Nel 1958 detta Compagnia viene trasferita ad Arzene, dando vita ad un distaccamento con compiti di Intercettazione e Radiogoniometria. Il 19 Dicembre 1969 il distaccamento viene trasferito nella caserma “San Marco” di Conegliano e nel 1970 assume la denominazione di “Compagnia Mista di Guerra Elettronica” che, nel 1975, viene levata a rango di Battaglione costituendo il 33° Battaglione Guerra Elettronica “Falzarego”. Nel 1976 riceve la Bandiera di Guerra. Il 29 giugno 1985 un commosso ammainabandiera ha segnato il congedo del 33° Battaglione, ultimo reparto militare a Conegliano.

 

 ( tratto da www.anaconegliano.it )


Bandiera di Guerra del 33° Battaglione Guerra Elettronica FALZAREGO

Con D.P.R. n° 846 del 12 novembre 1976, pubblicato sulla G.U. n° 339 del 22 dicembre '76, venne concessa al 33° Battaglione g.e. FALZAREGO, costituito a Conegliano Veneto (TV) il 1° novembre 1975 per cambio di denominazione del preesistente XXXIII Battaglione g.e., da pochi mesi in vita e dipendente dal Comando Trasmissioni del V C.M.T. della R. M. Nord Est, la Bandiera di Guerra.
Attualmente il 33° Battaglione g.e. ha sede nella caserma "Cadorin" di Treviso e fa parte del "Raggruppamento IEW" dipendente dal "Comando C4-IEW" di Anzio (RM) ed è rimasta l'unica unità in vita specializzata in guerra elettronica (ricerca, intercettazione e disturbo).

 

 

La Bandiera di guerra del reggimento in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria di Conegliano Veneto; è scortata dal M.llo Mura, una carriera militare spesa tutta al servizio del 33° Falzarego, sottufficiale ai tempi in cui prestai servizio militare (1978/1979), , alle spalle del M.llo. Mura un altro sottufficiale di quel periodo (quello col pizzetto, se non erro - ma la memoria può giocare brutti scherzi - e purtroppo non ricordo il nome )la foto è stata scattata dal sgt. OTTAVIANELLI Mauro

 

postazione radio all' interno  di uno shelter montato su un CM

 

 quello sulla scaletta sono io intento in una trasmissione radio, il periodo? tra il dic 78 ( avevo già i gradi di caporale) ed il febbraio 79 ( avevamo ancora il basco grigioverde e dipendevamo dal V comiliter di Padova )

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Trasmissioni    20 giugno Festa dell' Arma delle Trasmissioni

   IL CODICE MORSE

 

 

Il codice morse fu creato da Samuel F. B. Morse  (Apr. 27,1791-Apr. 2. 1872), un inventore statunitense che nel 1836 mise a punto il telegrafo elettrico, un apparecchio in grado di mandare in portante tramite un semplice contatto un segnale lungo o breve che corrispondeva ad una linea o ad un punto. Con una giusta combinazione di linee, punti e spazi, viene fuori l'alfabeto morse così composto:

 


 

 

 L' alfabeto fonetico NATO

 

L'alfabeto fonetico radiotelegrafico, chiamato spesso anche alfabeto fonetico NATO, venne sviluppato negli anni cinquanta dall'Organizzazione Internazionale dell'Aviazione Civile (ICAO) per essere comprensibile (e pronunciabile) per tutti i piloti e gli operatori dell'aviazione civile. Rimpiazzò altri alfabeti fonetici, ad esempio quello dell'esercito statunitense ("able baker") e diverse versioni dell'alfabeto fonetico della RAF.
 

Venne adottato, con piccole modifiche, dalla NATO. L'alfabeto fonetico NATO è ampiamente utilizzato negli affari e nelle telecomunicazioni, in Europa e Nord America. È stato adottato dall'Unione Internazionale telecomunicazioni (ITU). Anche se è composto da parole inglesi, le lettere codificate possono essere riconosciute facilmente da persone che parlano altre lingue

A

ALFANNOVEMBER

B

BRAVOOOSCAR
CCHARLIEPPAPA
DDELTAQQUEBEC
EECORROMEO
FFOXTROTSSIERRA
GGOLFTTANGO
HHOTELUUNIFORM
IINDIAVVICTOR
JJULIETWWHISKY
KKILOYYANKEE
LLIMAXX-RAY
MMIKEZZULU
 
 
 
 
Fregi Arma delle Trasmissioni


L'Arma delle Trasmissioni porta un fregio, come quello del Genio, composto da due asce incrociate sormontate da una granata d'oro eruttante fiamme, completato da scariche elettriche e da un'antenna cirolare a sei braccia.

I Trasmettitori Alpini hanno come fregio, al posto della granata d'oro eruttante fiamme, l'aquila e la cornetta.

Il fregio delle unità dipendenti dal Comando C4IEW di Anzio è composto da un gladio e da quattro scariche elettriche che si dipartono dalla guardia.
E' il fregio del 33° rgt EW Falzarego

 

Mostreggiature Arma delle Trasmissioni

Trasmissioni Trasmissioni per truppe alpine Trasmissioni per truppe corazzate Trasmissioni per paracadutisti Trasmissioni per B. Granatieri Unità di Comando C4IEW le mostrine del 33 EW Falzarego

 

siti amici:

http://blog.libero.it/ANGET/   il blog dell' amico Mauro Ottavianelli caporal maggiore del 33 Btg Gu.Elt Falzarego congedadosi sergente

www.angetitalia.it      il sito dell' associazionale nazionale

 

 



Informativa sulla privacy
Homepage gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!